Cambio di stagione

Con il cambio di stagione è facile sentirsi più spossati. Alcuni cibi sono molto efficaci per rinvigorire l’organismo e rimettersi in forza, tra cui: carciofi, avena, semi oleosi, yogurt, peperoncino, spinaci e legumi

Con la primavera ci sente spesso più stanchi e affaticati. Per combattere l’antipatico senso di spossatezza generato dalla nuova stagione si possono utilizzare una serie di alimenti che possono dare energia e sostanze nutritive benefiche. Eccone sette per rigenerare l’organismo e mettersi in forze.

1) Carciofi – Possono essere un toccasana perché sono un alimento gustoso, indicato sia per contorni che per altre portate. In più, hanno importanti proprietà depurative per fegato e reni: un aiuto efficace per espellere tossine e scorie.

2) Avena – È un cereale da inserire tra gli alleati contro lo spossamento tipico della primavera, per vari motivi: consumato in fiocchi durante la prima colazione, è capace di dare energia al corpo per buona parte della giornata; inoltre, agevola la digestione grazie all’apporto di fibre e vitamina B1, ed è utile per mantenere stabile il livello degli zuccheri.

3) Frutta secca e semi oleosi – Frutta secca e semi oleosi come i semi di girasole, di lino o di zucca sono una fonte di proteine, i fondamenti dell’organismo, di acidi grassi omega-3, che combattono il senso di fatica, e di elementi come ferro, rame, magnesio e vitamine (B1, B2, B5 e B6) efficaci per produrre energia.

4) Yogurt – I probiotici contenuti nello yogurt aiutano, secondo una ricerca condotta dall’Università di Toronto, a incrementare i livelli di triptofano, un precursore della serotonina, che favorisce la creazione di una sensazione di calma e l’allontanamento dell’ansia. Inoltre, lo yogurt è ricco di fermenti che aiutano il metabolismo riducendo il senso di sonnolenza generato da una digestione lenta.

5) Peperoncino – Non solo “antibiotico” naturale. Il peperoncino potrebbe essere un aiuto colorato e speziato per non sentirsi stanchi nei mesi primaverili: la capsaicina, la sostanza che gli conferisce il gusto piccante, stimola il consumo di grassi e di conseguenza migliora la produzione di energia.

6) Spinaci – Cotti al vapore o crudi, contengono numerosissime proprietà nutritive benefiche. Garantiscono un buon apporto di minerali, tonici necessari per combattere l’affaticamento, e assicurano il potere antiossidante della vitamina E, che è utile per fronteggiare i radicali liberi.

7) Legumi – I legumi possiedono la maggior parte degli elementi necessari per nutrire e dare energia all’organismo sia a breve che a lungo termine: forniscono infatti sia proteine che carboidrati, In più contengono numerosi minerali – ferro, magnesio, fosforo… – e fibre, che aiutano a mantenere costante il livello di zuccheri nel sangue.