Food Trends

Come ogni anno, in base alle preferenze dei consumatori, gli esperti di Waitrose (catena alimentare britannica)  hanno fatto previsioni sulle prossime tendenze alimentari. Il trend più originale che è emerso? L’attenzione riservata a gelati e cocktail. Tahina, avocado, hummus e acqua di cocco sono pronti a diventare la base ideale per nuovi dessert e gelati.

Mentre i drink del 2020 saranno spesso privi di alcool. Nel rispetto di un’alimentazione più sana, sui menu potrebbero comparire cocktail con sentori di barbabietola rossa e cipolle sottaceto, guarniti con decorazioni di verdure.

Dal “Waitrose & Partners Food and Drink Report 2019-20” è emerso come i consumatori di oggi siano profondamente influenzati dai concetti di benessere e attenzione per l’ambiente. Negli ultimi anni, infatti, si è assistito ad una spiccata tendenza per l’alimentazione sana che risulta preponderante anche nel 2020.
Come ogni anno, Waitrose ha interrogato i propri esperti per rivelare quali saranno i trend globali che vedremo da Gennaio in poi e le parole chiave sono di nuovo alimentazione sana e benessere. Non del tutto una novità, quindi. Vediamoli nel dettaglio:


Salute

In fatto di salute…

l’uso della tecnologia sembra assumere un ruolo da protagonista. Attraverso l’utilizzo di algoritmi, app, programmi per il computer e riconoscimenti vocali, si potrà avere la possibilità di ricevere consigli aggiornati e personalizzati su come prendersi cura di se stessi e del proprio benessere.

Cibo
In fatto di cibo…

il 2020 sarà l’anno del gelato. Non più relegato alla stagione estiva, il gelato sarà il protagonista anche della stagione invernale. Prendendo spunto dal cibo di strada in Thailandia, Hong Kong e Taiwan, nel Regno Unito ci sono già dei locali che spingono il gelato a un nuovo livello di esperienza sensoriale.  Si potranno provare gusti originali e inusuali a base di tahina, avocado, hummus e acqua di cocco: vere e proprie esperienze gourmet dagli abbinamenti insoliti.

Cocktail
In fatto di cocktail…

Tra i food trend 2020 una particolare attenzione sarà dedicata anche ai cocktail. Proprio per andare incontro alle esigenze di consumatori attenti in fatto di alimentazione sana, i drink del 2020 potranno essere per la maggior parte privi di alcool.
Sui menù potrebbero fare la comparsa cocktail con sentori di barbabietola rossa e cipolle sottaceto, guarniti con decorazioni di alimenti “a zero spreco”, come la scorza della frutta e la buccia della verdura. Inoltre, si potrebbe assistere alla sostituzione degli albumi montati con l’acquafaba (acqua di cottura dei ceci) per andare incontro a chi segue un’alimentazione vegana, ma vuole comunque sorseggiare un cocktail cremoso.

Gusto amaro
In fatto di gusti…

Già popolare in bevande come l’Aperol Spritz e il Negroni, il gusto amaro sembra un trend  pronto a decollare sulle nostre tavole. Via libera, allora, ad ingredienti come il cacao amaro, il cioccolato fondente e il kale (varietà di cavolo nero). Alcuni locali potrebbe addirittura sperimentare un nuovo metodo di cottura che prevede il passaggio del cibo direttamente sulla fiamma nuda.

Per concludere, ecco le parole dell’amministratore delegato di Waitrose che fanno leva sul concetto di consumatore consapevole e attenzione all’alimentazione: “essere consapevoli di come viviamo e mangiamo è diventata una priorità nel mondo di oggi. Man mano che diventiamo sempre più consapevoli della nostra salute, del benessere della nostra famiglia e di quello del pianeta, cambiamo il modo in cui acquistiamo, cuciniamo e mangiamo. Benvenuti nell’era del consumatore consapevole.”