Cibi Sani

Per contrastare le manifestazioni cutanee della malattia gli esperti consigliano una dieta a basso contenuto di zuccheri con un alto consumo di frutta, verdura, pesce e legumi. Bandiera rossa, invece, per gli alimenti ricchi di grassi saturi, i carboidrati raffinati e le bevande gassate.

Alimenti probiotici come lo yogurt, cereali integrali, centrifughe, succhi freschi, pesce, noci e mandorle. La battaglia quotidiana contro l’acne di molti adolescenti (e non solo) passa anche dall’alimentazione. Una dieta “amica della pelle” per cercare di prevenire o almeno migliorare lo stato di una delle patologie cutanee ancora oggi più odiate. Sempre più studi stanno confermando il ruolo di un’alimentazione specifica per alleviare le manifestazioni di questa malattia.

Uno dei più recenti, pubblicato sulla rivista Clinical and Experimental Dermatology e condotto dall’Università di Napoli Federico II, ha dimostrato ad esempio che esiste una correlazione diretta tra l’acne e la resistenza all’insulina, confermando la validità di una dieta a basso contenuto di zuccheri. L’associazione era già nota nelle pazienti con ovaio policistico ma non era mai stata indagata nei maschi. Non solo, una dieta a basso indice glicemico sembrerebbe accelerare la guarigione anche delle forme di malattia resistenti ai farmaci. A spiegare le regole auree di una corretta dieta anti-acne, nell’ambito di un corso dell’Associazione internazionale di Ecodermatologia Skineco, è stata Gabriella Fabbrocini, professore associato di dermatologia dell’Università di Napoli  Federico II. “È importante contrapporre a un basso apporto di carboidrati raffinati le giuste quantità di grassi, proteine, glucidi complessi e soprattutto fibre, sali minerali e vitamine – spiega la docente – riscoprire il pesce e i legumi in almeno un paio di occasioni settimanali, limitare il sale e gli alcolici, ed aumentare nel contempo l’apporto di alimenti vegetali (frutta e verdura) arrivando a consumarne almeno 4-5 porzioni al giorno”.

Largo allora a centrifughe e succhi freschi a base di frutta, soprattutto a colazione, con alimenti ricchi di beta-carotene e frutti di bosco che contengono fitonutrienti importanti per il derma. Per contrastare l’infiammazione cutanea sono inoltre consigliati yogurt, cereali integrali e legumi che contengono zinco e pesce e alimenti ricchi di omega 3 e acidi grassi essenziali. Molto utili  per la salute della pelle anche noci e mandorle che sono ricche di selenio, un potente antiossidante. Semaforo rosso, invece, al consumo di zucchero e carboidrati raffinati, agli alimenti ricchi di grassi saturi, e alle bevande gassate e zuccherine, il cui consumo dovrebbe essere limitato a basse dosi.