Alimentazione

Il calo delle difese immunitarie si affronta mangiando in maniera sana ed equilibrata. La tavola offre una gran quantità di alimenti che ci fortificano contro il raffreddore, mal di gola e, più in generale, contro l’influenza.

Con i cambi di stagione il nostro organismo rischia scompensi ed è più facile ammalarsi. Il calo delle difese immunitarie ci espone a tosseraffreddore e influenza, ma per superare indenni queste fasi, una giusta alimentazione rafforza le nostre difese e garantisce una maggiore resistenza. Infatti prima di tutto l’organismo va purificato da tutta una serie di sostanze tossiche che appesantiscono l’organismo e ne indeboliscono la resistenza ad agenti patogeni.
Gonfiore intestinale, pesantezza e affaticamento sono i sintomi più ricorrenti a causa di tossine accumulate nel corso dei mesi che costituiscono un campanello di allarme. L’indebolimento fisico comporta un abbassamento delle difese immunitarie e quindi siamo più esposti a raffreddori o, addirittura, all’influenza. Gli sbalzi di temperatura e il passaggio repentino da ambienti caldi ad ambienti freddi non aiutano, ma un modo per migliorare le nostre difese interne esiste e ha a che fare con la scelta attenta e selezionata dei cibi da mangiare. Frutta e verdura sono gli alimenti ideali. Soprattutto arance, kiwi e mandarini e ortaggi come i cavoli e i broccoli. Consigliate anche zuppe calde a base di legumi e cereali, che hanno una bilanciata composizione dal punto di vista nutrizionale. Da evitare il più possibile una dieta ricca di grassi (soprattutto lipidi saturi e idrogenati) o a base di pietanze affumicate. Questi appesantiscono eccessivamente il fegato compromettendo di conseguenza la regolare funzionalità del sistema digerente.
L’apporto dei minerali è altrettanto utile. Tra i più importanti c’è il selenio, antiossidante presente in pesce, patate, grano integrale, noci e cavolo verza, e lo zinco, che si trova soprattutto in uova, formaggio e lenticchie. Altri alimenti utili sono i funghi, che stimolano la produzione di globuli bianchi e l’aglio, antibiotico naturale.