Allergia

Per alcune persone i mesi più caldi coincidono con l’arrivo dell’allergia, che può anche rovinare le belle giornate all’aperto. La natura ci viene in aiuto con dei validi “antistaminici naturali”, dalle proprietà antinfiammatorie e analgesiche, come ad esempio i cibi ricchi di vitamina C.

Una passeggiata nella natura non è sempre un piacere: per chi soffre di allergia i mesi più caldi sono spesso il momento peggiore, perché si raggiunge il culmine dei disturbi legati all’allergia stagionale, che – secondo le ultime stime – colpisce un italiano su cinqueNaso che cola, starnuti e occhi che pizzicano e lacrimano: per tenere a bada questi fastidiosi disturbi possono venirci in aiuto degli “antistaminici naturali” dalle preziose proprietà antinfiammatorie e analgesiche.

Il ribes nero è particolarmente consigliato per chi soffre di allergia perché ricco di proprietà antinfiammatorie, antistaminiche e analgesiche. Mele, cavoli, frutti di bosco, aglio e cipolle sono invece alimenti ricchi di quercetina, un elemento che riduce il rilascio di istamina, la sostanza prodotta dal nostro corpo quando ci troviamo a contatto con un allergene e che provoca i fastidiosi sintomi tipici dell’allergia. Anche il tè verde e la curcuma sono noti per la loro capacità di ridurre il rilascio di istamina. Stesso discorso per le fragole, ricche di vitamina C, che è utile anche per dare la carica al nostro sistema immunitario.

Per contrastare i fastidi di chi soffre di allergia sono particolarmente indicate anche le noci e il salmone, perché i numerosi Omega-3 in essi contenuti contrastano le infiammazioni e riducono il rischio di rinite allergica, come ha evidenziato uno studio tedesco pubblicato sulla rivista European Journal of Clinical Nutrition.

Non dimentichiamo di inserire nella nostra dieta anche alimenti ricchi di vitamina C, come arance, peperoni e carote, perché questa sostanza è un vero e proprio antistaminico naturale, capace di rafforzare le difese naturali dell’organismo.

Per contrastare in modo naturale l’allergia stagionale dobbiamo fare attenzione anche ad altri piccoli accorgimenti. Evitiamo innanzitutto il più possibile l’esposizione ai pollini, non tenendo le finestre aperte troppo a lungo in casa, passando spesso l’aspirapolvere ed eliminando quanto più possibile polvere e tappeti. Quando usciamo di casa ricordiamoci di indossare sempre gli occhiali da sole, per proteggere gli occhi dai pollini e, appena rientrati in casa, laviamoci e cambiamo gli abiti, per eliminarne qualsiasi traccia.

Un ultimo consiglio: secondo uno studio dell’organizzazione medica inglese National Pollen and Aerobiology Research Unitlo stress peggiora anche i sintomi delle allergie. Cerchiamo quindi di mangiare sano, fare attività fisica e ritagliarci ogni giorno uno momento da dedicare a qualcosa che ci piace.