Brodo di pollo

Vecchio rimedio della nonna che torna sempre utilIe quando influenza o raffreddore bussano alla nostra porta, il brodo di pollo contribuisce a stimolare la risposta immunitaria riducendo l’infiammazione del tratto respiratorio e migliorando il flusso d’aria.  Ricco di vitamine e sali minerali, un brodo caldo di pollo è quindi un ottimo rimedio per stare meglio e fare il pieno di idratazione! 

Lo dice uno studio condotto dal Lenox Hospital di New York: il brodo di pollo è in grado di ridurre l’infiammazione e la produzione di muco tipiche delle malattie da raffreddamento; favorisce la sudorazione e combatte la disidratazione. Proprio per questo motivo, in caso di influenza, raffreddore e mal di gola, un brodo caldo di pollo può alleviare tali sintomi decongestionando le vie respiratorie.

Per affermare che il brodo di pollo è un toccasana, gli studiosi americani hanno analizzato i livelli di globuli bianchi nel sangue, il cui calo aumenta la sintomatologia delle malattie da raffreddamento; ebbene, è emerso che le sostanze presenti nel brodo (vitamine e sali minerali) permettono di aumentare la presenza di neutrofili (globuli bianchi) e quindi di migliorare i sintomi dell’influenza.

Uno dei motivi principali per cui il brodo di pollo è inserito nella lista degli alimenti più nutrienti è per il fatto che contiene una grande quantità di sali minerali come potassio, magnesio, calcio e fosforo; le sostanze contenute nella cartilagine delle ossa di pollo e dissolte nel brodo che si consuma, si trovano anche in molte medicine per curare artrite e dolori muscolari.

Anche se il brodo di pollo non è ovviamente da intendersi come una cura, i suoi amminoacidi essenziali forniscono un contributo importante al nostro sistema immunitario.

Il brodo di pollo non è un toccasana solamente in caso di influenza: le proteine in esso contenute, infatti, conferiscono un apporto indispensabile anche in caso di gravidanza e allattamento per la costruzione dei tessuti del feto e, successivamente, per rinforzare di nutrienti essenziali madre e bambino.

Opportunamente sgrassato con una schiumarola o mediante solidificazione grazie al freddo, il brodo di pollo risulta una preparazione priva di colesterolo, nonché altamente idratante vista l’alta presenza di acqua. In caso, invece, di mancata “sgrassatura”, il brodo di pollo potrebbe rivelarsi utile nell’affrontare la stitichezza: il grasso in esso contenuto, infatti, è un valido rimedio contro il ristagno delle feci nell’intestino.

Gabriele Bellomo, vicepresidente dell’Associazione nazionale specialisti in scienza dell’alimentazione, sostiene che sarebbe meglio aggiungere al brodo di pollo anche aglio e peperoncino, per il loro alto potere disinfettante; ma questo, ovviamente, dipende dai gusti personali di ciascuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *