Sambuco

Una tisana ai fiori di sambuco a fine pasto è un vero toccasana per l’intestino. Infatti, le fibre contenute nei suoi fiori e nelle bacche sono un valido aiuto per garantire il benessere dell’apparato intestinale, perché ne regolarizzano l’attività e proteggono le pareti intestinali da eventuali infiammazioni.

Il sambuco, nome scientifico Sambucus nigra, è una pianta dalle piccole dimensioni molto diffusa su tutta la nostra penisola, che è da sempre sfruttato come rimedio naturale per le molteplici sostanze benefiche contenute soprattutto nelle sue bacche e nei suoi fiori. Infatti, i fiori di sambuco sono ricchi di acidi fenolici, proteine e sali minerali, mentre le bacche contengono grandi quantità di vitamine A e C.

Oltre a contrastare i sintomi influenzali e le infiammazioni respiratorie, il sambuco è molto utile per rafforzare il sistema immunitario e per stimolare la diuresi: le sue proprietà drenanti, infatti, fanno sì che questa pianta sia molto utilizzata nelle diete dimagranti e nelle lotta contro la ritenzione idrica.

Le fibre contenute nelle bacche e nei fiori di sambuco sono anche ottime alleate dell’intestino, perché regolarizzano il suo funzionamento e proteggono le pareti intestinali da eventuali infiammazioni. Fin dall’antichità si tramandano le proprietà dolcemente lassative del sambuco, che può essere assunto sotto forma di infusi e decotti a base di fiori e bacche di questa comunissima pianta. Le sue proprietà naturali ripristinano la normale regolarità dell’intestino, senza però essere troppo aggressive. Le sue bacche, infatti, favoriscono l’equilibrio della flora batterica intestinale, mentre il suo succo ha importanti proprietà depurative.

Per preparare un infuso che garantisca il benessere e la regolarità dell’apparato intestinale basta far bollire per 5 minuti in un litro d’acqua 80 gr di bacche di sambuco secche. Dopo averle lasciate in infusione per dieci minuti basta filtrarle e fare intiepidire l’acqua. Il momento migliore per bere questo benefico infuso è la mattina appena svegli, prima di fare colazione, o la sera prima di andare a letto.

Rimedio naturale contro la stitichezza ma non solo: il sambuco è un ottimo alleato anche contro la colite. Per ridurre fastidi e gonfiore tipici di questo disturbo intestinale, rilassando allo stesso tempo la muscolatura addominale, si può bere due volte al giorno un infuso a base di fiori di tiglio e fiori di sambuco, lasciati in infusione in acqua bollente per dieci minuti.

Una tisana al sambuco a fine pasto è un vero toccasana per l’intestino: è un ottimo rimedio naturale per la favorire la digestione e un valido aiuto per calmare il colon irritabile. Hai mai provato?