Allenamento

Da gennaio inizio a fare sport”: è la frase che viene sempre messa in cima alla lista dei buoni propositi.  Eppure, dopo l’entusiasmo iniziale, a molti succede di lasciare perdere e rimandare il proposito sportivo all’anno successivo. Come riuscire allora a mantenere viva la costanza anche quando abbiamo meno tempo, il clima non è favorevole e la routine inizia a prendere il sopravvento?  Leggi i nostri consigli.

Sarà successo a tutti di passare giorni in cui la motivazione per lo sport viene a mancare. Soprattutto d’inverno, quando il freddo e le brutte giornate invogliano a rimanere in casa al caldo. In questi casi, la molla utile a farci reagire è l’orgoglio personale, che può arrivare da noi ma anche da tecniche esterne, studiate per farci ritrovare la giusta motivazione. Eccone alcune:

Focalizzati su ciò che sei
Se inizi a sentirti un atleta sarà più difficile rinunciare all’allenamento. Perché? Un atleta considera l’allenamento parte integrante del suo quotidiano. Se, invece, ti vedi come una persona che fa sport solo quando capita sarà più facile rinunciare; questo perché inizierai a vedere lo sport come qualcosa in più rispetto al tuo quotidiano e perciò rinunciarci ti sembrerà una cosa normale.
Perché è utile:focalizzarsi su ciò che si è, invece che su ciò che si fa permette di saldare gli obiettivi.
Chi lo dice:uno studio condotto dall’università di Harvard e Yale.

Trova un partner con cui fare allenamento
Se ti alleni con qualcuno la motivazione si fa più forte. Cercare una compagnia per correre o fare qualsiasi altro tipo di esercizio fisico, anziché allenarsi da soli, potrebbe essere un toccasana anche per lo stress. Insieme ad un partner, infatti, è più probabile raggiungere i risultati sperati.
Perché è utile: allenarsi in compagnia aiuta a non mollare e a superare i propri limiti.
Chi lo dice: uno studio realizzato dalla University of New England in Australia

Allenati con la musica
Tieni sempre a portata di mano cellulare o mp3 per ascoltare musica. Fare attività fisica a ritmo della tua canzone preferita ti aiuta a migliorare le prestazioni, a combattere la stanchezza e a stimolare le vibrazioni positive. L’idea di fare attività fisica ascoltando la musica, inoltre, sembra faccia aumentare la motivazione.
Perché è utile: ascoltare le proprie canzoni preferite permette di migliorare la potenza fisica e abbassare la percezione dello sforzo.
Chi lo dice: uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Medicine & Science in Sports & Exercise


Parla a te stesso
Rivolgiti a te stesso utilizzando il “tu” anziché l’ “io”. Prova a darti dei compiti da rispettare utilizzando la seconda persona singolare anziché la prima, ti sembrerà di dover adempiere a un obiettivo. Per esempio: “Oggi esci a correre!” invece di “Oggi esco a correre”.
Perché è utile: il fatto di rivolgersi a te stesso usando il “tu” anziché l’ “io” innesca il meccanismo dell’obbedienza.
Chi lo dice: uno studio pubblicato sull’European Journal of Social Psychology.

Prova a multarti quando non rispetti un obiettivo
Perdere denaro è il miglior incentivo per mantenersi in forma: è questo quello che è emerso da una ricerca dell’Università della Pennsylvania. Sembrerebbe che perdere una piccola somma del premio finale (in denaro) motivi di più che riceverlo interamente.
Un’idea interessante, quindi, potrebbe essere quella di scaricare un’ app che ti tenga finanziariamente responsabile per eventuali allenamenti mancati. Ne esistono molte. Ogni settimana potrai, quindi, prefiggerti un tot di allenamenti da rispettare. Per ogni allenamento mancato una quota si scalerà dalla somma da te messa in palio.
Perché è utile: l’avversione alla perdita sembra aiutare le persone ad essere più motivate.
Chi lo dice: una ricerca dell’Università della Pennsylvania.